Rivista dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda

Profilo degli autori

Francesca Leto

laureata in architettura presso lo IUAV nel 1994, ha conseguito il dottorato in teologia con specializzazione in liturgia pastorale presso l’Istituto di Santa Giustina a Padova nel 2017. Docente incaricato di liturgia presso l’Istituto di Scienze Religiose A. Onisto di Vicenza, è membro dell’Associazione Professori di Liturgia. Vincitrice del concorso della VI edizione Progetti Pilota della Conferenza Episcopale Italiana, ha costruito una chiesa con complesso parrocchiale a Olbia. Si occupa di adeguamenti liturgici e restauro di chiese.

Mara Liuzzi

Dopo la Laurea in Architettura presso il Politecnico di Torino, ha conseguito la Specializzazione in Restauro dei Monumenti  presso la Facoltà di Architettura di Genova diretta dal prof. B. P. Torsello. Architetto libero professionista svolge la propria attività principalmente nell’ambito della conservazione e valorizzazione dei Beni Culturali.

Chiara Livraghi

Architetto e Dottore di ricerca in Programmazione, Manutenzione e Riqualificazione dei sistemi edilizi e urbani, è professore a contratto presso il Politecnico di Milano, Dipartimento ABC. Svolge attività di ricerca nell’ambito della tecnologia e dell’intervento sul costruito, approfondendo tematiche legate alla conservazione dei Beni Culturali e al controllo della qualità nel processo edilizio, anche attraverso la collaborazione con Organismi di Ispezione accreditati. L’attività di ricerca in ambito nazionale e internazionale è stata tradotta in diverse pubblicazioni.

Emanuele Lizzori

Laureatosi con lode in Ingegneria Civile presso il Politecnico di Milano, ha conseguito il diploma con lode al Master IISF (Ingegneria delle Infrastrutture e dei Sistemi Ferroviari) presso l’Università di Roma “La Sapienza”. Dal dicembre 2015 lavora come Ingegnere civile presso la Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (R.F.I.). In attività presso la Direzione di Milano, è direttore lavori e coordinatore della sicurezza di interventi di potenziamento e manutenzione di ponti, gallerie e stazioni. Ispeziona periodicamente le opere architettonico-ingegneristiche della rete di competenza.

Saverio Lomartire

Insegna Storia dell’Arte Medievale presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Piemonte Orientale, sede di Vercelli. I suoi interessi sono prevalentemente rivolti all’architettura e all’arte dall’altomedioevo al secolo XII, senza escludere i secoli XIII e XIV. Ha condotto in particolare studi sulla pittura lombarda, sull’architettura e la scultura romanica di ambito lombardo ed emiliano, con attenzione anche alle testimonianze epigrafi che che illustrano i singoli contesti. Ha dedicato una serie di ricerche all’attività dei maestri della zona dei laghi lombardi che hanno operato in diverse aree geografi che (Bergamo, Monza, Parma, Modena, Trento) e alle modalità operative dei relativi cantieri. Ha inoltre condotto ricerche sulla miniatura, l’orefi ceria e arti del metallo dall’altomedioevo al romanico.

Filippo Magatti

Si è laureato in Ingegneria dei Sistemi Edilizi presso il Politecnico di Milano con il prof. Lorenzo Jurina e la prof.ssa Manuela Grecchi discutendo una tesi sul consolidamento strutturale e la valorizzazione delle Torri medievali di Como, elaborata insieme a Nicolò Zugnino e Anna Serafini. Nell’estate del 2009 ha partecipato alle attività di protezione civile, in seguito all’emergenza terremoto in Abruzzo, per le quali ha ottenuto la pubblica benemerenza.

Federica Mameli

Laureata al Politecnico di Milano con la tesi “Gli operatori culturali nel processo di gentrification” ha conseguito la Laurea Magistrale in Architettura con la tesi “La festa urbana del 15 ottobre 1771 a Milano e proposta per una messa in scena dell’Ascanio in Alba di Mozart”. Ha collaborato alla stesura di dispense universitarie e frequenta il Corso di Alta Formazione in “Design per il Teatro- Scenografie” presso il Politecnico di Milano.

Emilio Maraschini

Architetto laureatosi al Politecnico di Milano e sino al 1977 libero professionista, ha svolto numerose attività dirigenziali nei settori della pianificazione territoriale, dello sviluppo economico e dell’energia sia presso Regione Lombardia che in un’importante azienda, impiantistica ed elettromeccanica, e in un significativo Ente di Sviluppo. Dopo essersi interessato al settore immobiliare, da alcuni anni collabora alle molteplici attività di ISAL.

Lia Marchesini

Laureata al Politecnico di Milano con la tesi “Gli operatori culturali nel processo di gentrification” ha conseguito la Laurea Magistrale in Architettura con la tesi “La festa urbana del 15 ottobre 1771 a Milano e proposta per una messa in scena dell’Ascanio in Alba di Mozart”. Ha collaborato alla stesura di dispense universitarie. Ha recitato in spettacoli teatrali di Pirandello e  Jerome Kitty con la regia di Gianni Mantesi. Frequenta il corso biennale per attori di prosa della Scuola di Teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”.

Lorenzo Mazza

Ha conseguito la laurea in architettura presso il Politecnico di Milano, Dipartimento di Composizione Architettonica, discutendo una tesi sperimentale attinente la progettazione di vaste aree urbane. Progetta e segue la realizzazione di numerosi edifici impiegando anche sistemi costruttivi innovativi.

Maria Teresa Mazzilli Savini

Docente di Storia dell’arte medievale e Storia delle tecniche artistiche all’Università di Pavia ed è membro del Centro Interdipartimentale di Studi e Ricerche per la Conservazione dei Beni Culturali. I suoi studi riguardano architettura, pittura e scultura in Lombardia tra Medioevo e Rinascimento. Occupandosi di restauro, iconografia e archivi informatici, ha coordinato progetti di ricerca e catalogazione: SIRBeC, Parco delle basiliche - Pavia, FIRB, Percorsi tra università storiche europee; collabora al progetto TIVal, Certosa di Pavia che impegna l’Università di Pavia con Politecnico, la Statale e la Bicocca di Milano.

Teresa Melorio

Psichiatra e psicoterapeuta presso la U.O Psi­chiatria 4 del Dipartimenti di Salute Mentale della A.O. Niguarda Cà Granda. Nel 1994 ha fondato l'Associazione A.R.C.A. Onlus, di cui è presidente, il Centro Diurno "Le Botteghe D'Arte" presso il Paolo Pini di Milano e il MAPP (Museo d'Arte del Paolo Pini) .Dal2000 elabora e coordina il progetto Arte Degente presso la A.O. Niguarda con allesti­menti di opere pittoriche all'interno dell'ospedale e con l'introduzione dell'arteterapia come strumento di cura in alcuni reparti ospedalieri.

Caterina Meroni

Libera professionista, ha collaborato a lungo con società di ricerca e progettazione in campo ambientale, specifi catamente nelle Valutazioni di Impatto Ambientale. È stata vice-presidente nazionale dell’associazione L’Umana Dimora. Ha promosso e organizzato progetti di formazione professionale nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio architettonico e ambientale rivolti sia a dirigenti e ad operatori sia a insegnanti e studenti delle scuole primarie e superiori. È presidente dell’Associazione Pierres d’Attente-Comunicare l’arte che organizza convegni, mostre e incontri sui diversi linguaggi espressivi. Ha scritto numerose pubblicazioni e un libro sulle scuole paritarie milanesi.

Gianni Mezzanotte

GIANNI MEZZANOTTE architetto, già ordinario di Storia dell'ar­chitettura, ha dedicato studi sull'architettura sette e ottocentesca. Ha restaurato a Milano il palazzo dei Giureconsulti; a Brescia, per l'Univer­sità bresciana, gli ex conventi di San Faustino e di Santa Chiara, e il palazzo Bettoni. Ha pubblicato nmerosi saggi e volumi tra i quali quelli dedicati a Luigi Canonica e la diffusione della cultura italiana in Russia.

Paolo Mira

Architetto e giornalista. Direttore dell’Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi di Novara. Collabora con il Politecnico di Milano per i corsi di Storia dell’Architettura. Conservatore del Museo dell’Abbazia di Morimondo e direttore della rivista “Quaderni dell’Abbazia”. Ha frequentato il Master in “Sistemi museali nel territorio per la conservazione e valorizzazione dei patrimoni diffusi” al Politecnico di Milano e il “Corso di alta formazione in Beni Culturali Ecclesiastici” all’Università Cattolica Sacro Cuore di Milano, con la quale ha collaborato al Master in “Museologia, museografia e gestione dei beni culturali”.

Rossella Moioli

Laureata in Architettura, opera come libera professionista nell’ambito della Conservazione e Valorizzazione dei Beni Culturali. L’attività professionale è incentrata sul restauro di edifici tutelati e su progetti di valorizzazione distrettuale del patrimonio culturale. Oltre ad aver redatto progetti di restauro ed aver seguito la loro realizzazione, da alcuni anni collabora con il Politecnico di Milano nell’ambito della Conservazione Preventiva e Programmata del patrimonio storico-architettonico. È stata docente a contratto presso l’Università di Macerata nel Corso di laurea magistrale in Management dei Beni Culturali. Attualmente gli interessi professionali sono orientati verso i temi della gestione e della programmazione delle attività che riguardano il patrimonio edilizio storico. Iscritta al corso di Dottorato Economics and techniques for the conservation of the architectural and environmental heritage dell’Università di Nova Gorica. Ha pubblicato articoli e saggi sul tema della Conservazione dei Beni Culturali.

Ilaria Mollica

Laureatasi in architettura presso il Politecnico di Milano discutendo una tesi sui quartieri di edilizia popolari Sant’Ambrogio di Milano, continua i suoi studi presso la Faculdade de Arquitetura e Urbanismo dell’Universidade de São Paulo (Brasile). Interessata all’abitare domestico nelle sue differenti declinazioni, i suoi studi si sono rivolti verso l’architettura sudamericana e i percorsi verdi di interazione tra aree urbane.

Eliane Moreira Melo

architetto, collabora come ricercatrice presso l’Universitá Federale del Minas Gerais (UFMG) a Belo Horizonte (Brasile). Ambiti principali dei suoi studi e pubblicazioni sono la pianificazione urbanistica a scala locale, e le cittá di medie dimensioni della regione occidentale dello stato brasiliano di Minas Gerais e, in particolar modo, della città di Pará de Minas.

Ana Clara MourĂ£o Moura

Laureata in Architettura alla Federal University of Minas Gerais (1988) si è specializzata in Territorial and Urban Planning presso la PUC-MG e l’Università di Bologna (1990), conseguendo nel 1993 il Master in Geography presso la UFMG. É divenuta PhD in Geography presso la Federal University of Rio de Janeiro (2002). È professore nella UFMG, Department of Urban Planning, dove coordina il Geoprocessing Laboratory. Oggi è coordinatrice del gruppo di ricerca “Geoprocessing in the management of urban and environmental landscape” presso il National Council for Scientific and Technological Development. È stata premiata con Cartographic Medal of Merit dalla Brazilian Society of Cartography.