Rivista dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda
Numero 12

Maria Luisa Gengaro e la IX Triennale di Milano del 1951

Ferdinando Zanzottera

L’autore presenta in maniera estremamente sintetica gli sforzi profusi negli anni cinquanta dalla prof. Maria Luisa Gengaro nell’indagare le tematiche legate alla progettazione dei maggiori architetti attivi nella prima metà del XX secolo. In particolare nel saggio viene affrontato l’interesse della storica dell’arte milanese per la convergenza tra Arte e Architettura e le sue differenti declinazioni nell’ambito della statica e delle “proporzioni”. Il testo presenta per cenni l’attenzione che la Gengaro ripose nei confronti delle idee dell’ingegner Pier Luigi Nervi in merito alla “tecnica”, che suscitarono in lei riflessioni più ampie sul valore dell’Architettura.

Maria Luisa Gengaro and the 9th Triennale di Milano in 1951

The author presents a brief summary of the efforts made in the Fifties by prof. Maria Luisa Gengaro in investigating the issues related to the design of the main architects of the first half of the twentieth century. Specifically addressed in the paper is the interest of the milanese art historian for the convergence of Art and Architecture and its various forms in the fields of the static and the “proportions”. The essay outlines Gengaro’s attention to the ideas of the engineer Pier Luigi Nervi in respect of the “technique”: those ideas aroused in her a broader discussion on the value of Architecture.