Rivista dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda
Numero 12

I padiglioni dell’Esposizione Internazionale di Milano del 1906: cenni storici e stralci antologici

Ferdinando Zanzottera

L’autore ricostruisce le principali fasi edilizie che portarono alla realizzazione dei due poli urbani dell’Esposizione Internazionale di Milano del 1906. Nel saggio viene delineato il vasto quadro di interventi architettonici eseguiti, culminato nella realizzazione del piazzale d’ingresso e nel “Tunnel del Sempione”, che riproponeva in scala reale l’imbocco del traforo appena realizzato per unire l’Italia alla Svizzera. Il testo, rimandando a successivi specifici contributi, indugia su alcuni padiglioni italiani ed esteri, concepiti anche come occasione per mostrare lo sviluppo socio-economico raggiunto dai differenti paesi. Completano il testo stralci antologici inerenti alcune architetture dell’Esposizione.

The pavilions of the International Exhibition in Milan in 1906: history and anthological excerpts

The author reconstructs the main building phases that led to the creation of the two urban centers of the International Exhibition in Milan in 1906. The essay outlines the broad framework of architectural interventions carried out, culminating in the creation of the courtyard at the entrance and in the “Sempione Tunnel”, which proposed in full scale the mouth of the Tunnel just made to unite Italy and Switzerland. Referring to following specific contributions, the text lingers on some Italian and foreign pavilions, designed also as an opportunity to show the socio-economic development attained by the different countries. The essay has been enriched by anthological excerpts related to some architectures of the Exposition.