Rivista dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda
Numero 22

Il Parco della Villa Reale di Monza: un sistema complesso di Ville nobiliari e di architetture rurali

Ferdinando Zanzottera

Al termine della ricostruzione delle fasi salienti che condussero nei secoli scorsi alla realizzazione e alla definizione architettonico-paesaggistica del Parco Reale di Monza, il saggio illustra le principali architetture presenti nel suo “recinto”. L’autore, infatti, indugia sulla realtà complessa del parco della Villa Reale che al suo interno ospita alcune ville di delizia (es. Villa Mirabello, Villa Mirabellino), numerose architetture rurali e differenti realtà produttive modificatesi con il passare dei decenni e dei secoli. Architetture spesso poco conosciute che, talvolta, costituiscono importanti testimonianze di una vitalità imprenditoriale italiana e della modernità architettonica della seconda metà del Novecento, come nel caso del Centro di Controllo Rai dall’importante autorialità.

The Park of the Royal Villa of Monza: a complex system of noble villas and rural architecture

At the end of the reconstruction of the salient phases that led in the past centuries to the realization and the architectural-landscape definition of the Royal Park of Monza, the essay illustrates the main architectures present in its “enclosure”. The author, in fact, lingers on the complex reality of the park of the Villa Reale that inside houses some delightful villas (eg Villa Mirabello, Villa Mirabellino), noisy rural architectures and different productive realities changed with the passing of the decades and the centuries. Architectures often not very well known, which sometimes represent important evidence of an Italian entrepreneurial vitality and of the architectonic modernity of the second half of the twentieth century, as in the case of the Rai Control Center with its important authorship.