Rivista dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda
Numero 13

Un disegno inedito per la Ca’ Granda a Milano

Bella Tancredi

Nel luglio 1861 Fernand de Dartein disegna su un suo carnet di viaggio una porzione esterna dell’Ospedale Maggiore di Milano. Lo schizzo, pur sintetico, è accurato nella rappresentazione degli ordini d’alzato e degli elementi del decoro, ancora gotici ma in una grammatica già moderna. Resta problematica l’identificazione del punto di osservazione. Questo disegno inedito ha un valore storico per la città di Milano: nel 1866-1871 operazioni di restauro interessarono il prospetto dell’edificio su via Festa del Perdono. Perché Dartein ha disegnato proprio l’Ospedale Maggiore? È stata una coincidenze o la scelta di interessarsi al Rinascimento milanese?

A new drawing for the Ca’ Granda of Milan

In July 1861 Fernand de Dartein draws an external portion of the Ospedale Maggiore of Milan. The sketch, although synthetic, is accurate in the representation of the architectural orders and of the Gothic elements of decoration, set in a modern grammar. It remains difficult to identify the exact point of observation. This new design has a historical value for the city of Milan: in the 1866-1871 restoration work was interested the facade of via Festa del perdono. Why Dartein drew the Ospedale Maggiore? It was a coincidence or the birth of an interest to the Renaissance?