Rivista dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda
Numero 13

Un nuovo interrogativo: la chiesa di San Maurizio Milano e la Cappella Sistina

Giovanni Battista Sannazzaro

Il saggio, dedicato alla geniale impresa costituita dalla chiesa di San Maurizio (lapis primarius 1503) a Milano, propone alcune corrispondenze, architettoniche e pittoriche, tra questo insegne edificio già appartenente a un importante monastero di benedettine con la Cappella Sistina, iniziata nel 1475. Con questa costruzione, che mantiene l’antico schema a “chiesa doppia”, le religiose potrebbero aver inteso sia effettuare un omaggio alla Santa Sede, sia mantenere, affermare e rinforzare quel ruolo di primo piano da sempre svolto dal loro cenobio, così come già traspare dai documenti più antichi, nelle vicende non solo religiose, ma altresì sociali ed economiche di Milano.

A new query: the Church of San Maurizio in Milan and the Sistine Chapel

The essay dedicated to the genial enterprise represented by the church of San Maurizio (lapis primarius 1503) in Milan, offers some architectural and pictorial similarities of this building that was already part of an important Benedictine monastery, to the Sistine Chapel, the construction of which began in 1475. With this building which preserved the “dual church” scheme, the nuns could have intended to pay homage to the Holy See, and also maintain, affirm and strengthen that foremost role their convent had always played, as could be already deduced from the old documents that described not only the religious but also the social and economic vicissitudes of Milan.