Rivista dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda
Numero 3

Architettura e arte nella storia degli ospedali lombardi

Maria Antonietta Crippa

In un inquadramento generale della storia dei moderni ospedali lombardi, il saggio esamina il secondo e costante rapporto tra architettura e diverse espressioni d'arte- dai decori negli edifici, all'iconografia, ai poli liturgici e agli oggetti delle chiese, alle quadrerie dei benefattori- attivo nei complessi nosocomiali dal quattrocento fino a tempi molto recenti. Il legame tra cura della persona e arte, in tutte le sue forme, è evidenziato come fattore caratterizzante la spazialità ospedaliera moderna, fattore al quale hanno offerto il loro contributo architetti e artisti di grande levatura in diverse epoche. Particolare attenzione è data all'iconografia dell'Annunciazione, figura di riferimento costante in Milano dalla sforzesca Ca' Granda all'Ospedale Maggiore di Niguarda e all'ospedale dedicato a San Carlo, ambedue del Novecento. Il saggio dà pertanto ragione dell'eccezionale valore del patrimonio ospedaliero lombardo, attualmente oggetto di una procedura di supporto, alla sua gestione da parte degli Enti ospedalieri, offerto da Regione Lombardia, con il coinvolgimento anche di ISAL.

Architecture and arte in the Lombard hospitals' history

Inside the genera! context of the history of the modern Lombard hospitals, the article examines the reach and constant relation between architecture and different expression of art, such as the architecture decorations, the iconography, the liturgical furniture and other objects present inside the churches, the benefactor picture galleries. This relationship is present from XV century until recent time. The bond between healthcare and art, in each way of expression, is underlined as an element that characterizes the modern space in hospital and that is due to the contribution of important architects and artists. Peculiar attention is given to the iconography of the Annunciation, constant reference figure in Milan thanks to the Sforzesca Ca' Granda, to the Niguarda Maggiore Hospital and to the San Carlo Hospital, both built in the XX century. The text sustains the important value of the Lombard hospital heritage, its management by the healthcare centres, offered by Regione Lombardia, with the aid of ISAL.